Skip to content

Conoscersi

Iniziamo a conoscere la nostra pelle in modo da poterla curare e nutrire nel migliore dei modi, quali funzioni svolge?

Le sue principali funzioni sono tre:

  • Protezione: Lo strato superficiale chiamato epidermide è quello che permette al nostro organo pelle di non far passare nulla, essa infatti ci protegge da aggressioni fisiche e chimiche esterne(raggi UV, inquinamento) e permette l’ammortizzamento di eventuali traumi; nello specifico la sua funzione di protezione è permessa grazie ad un film idrolipidico ( acqua + grassi) prodotto da secrezioni di sudore e sebo altamente impermeabile ,il cui Ph Acido non permette agli agenti patogeni normalmente presenti sulla nostra pelle di sopravvivere e quindi di penetrare.
  • Trasmissione informazioni: La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo e può essere considerato come una sorta di secondo cervello dato il suo stretto legame con il sistema nervoso; malattie cutanee come eczemi e psoriasi sono infatti spesso provocate da un alto livello di ansia e stress. Il massaggio, oltre ad essere una tecnica molto antica si rivela perciò un alleato indispensabile sia per facilitare la penetrazione dei prodotti che mettiamo sulla nostra pelle, sia come azione riattivante del sistema nervoso e sanguigno.
  • Drenaggio: Attraverso la sudorazione elimina le scorie superflue e nel contempo secerne sebo, la parte grassa del film idrolipidico che permette la funzione di protezione dagli agenti esterni e di impermeabilità.

La pelle è composta da 3 strati principali:

  • Epidermide: è lo strato più sottile e superficiale, quello che su cui applichiamo i nostri cosmetici e che rappresenta la barriera verso gli agenti esterni; lo strato basale è composto da cellule vive che si moltiplicano di continuo, accumulandosi ed evolvendosi. Lo strato corneo è formato da corneociti( cellule che hanno perso una grande quantità d’acqua) sono legati tra loro da una sorta di cemento lipidico che si deteriora , le cellule morte che si trovano sullo strato superficiale vengono poi eliminate attraverso un processo naturale di desquamazione.Il “cemento” lipidico è formato da acidi polinsaturi, ceramidi e colesterolo è importante mantenere presenti queste sostanze e per fare questo occorre utilizzare prodotti dermocompatibili, quindi non oli minerali bensì oli vegetali di alta qualità.
  • Derma & Ipoderma: essi sono gli strati più profondi della pelle ed è qui che la circolazione sanguigna avviene, l’epidermide non è vascolarizzata ma riceve sostanze nutritive per diffusione grazie al derma; non potendo raggiungere questi 2 strati con i nostri cosmetici, occorre tenere bene a mente che il loro corretto mantenimento dipende da come ci alimentiamo e da quanto ci idratiamo.Il derma è lo strato più spesso della pelle, da esso dipende lo stato di idratazione cutaneo, la sua importanza deriva dal fatto che è un tessuto connettivo di tipo acquoso in cui circola il sangue per portarvi sostanze nutritive molto importanti, qui infatti troviamo proteine del collagene ed elastina, responsabili della tonicità ed elasticità della pelle.L’ipoderma è lo strato più profondo formato da cellule adipose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0